GIORNO 1

  • smantellamento della caldaia esistente;
  • lavaggio delle tubazioni e dei caloriferi esistenti per rimuovere fanghi e incrostazioni;
  • preparazione del tetto per installare i pannelli solari fotovoltaici di ultima generazione (rendono il 20% in più e sono predisposti per inserire delle batterie di accumulo energetico).

GIORNO 2

  • installazione delle valvole dei caloriferi per regolare la temperatura delle singole stanze in modo personalizzato (per esempio, di notte potrai avere una temperatura più alta in camera da letto e una più bassa in cucina);
  • installazione dei filtri per il risparmio dell’acqua nei rubinetti (miscelano il 70% di acqua e il 30% di aria);
  • installazione di filtri per il risparmio dell’acqua nella lavatrice e lavastoviglie (per avere acqua calda gratuita direttamente dalla caldaia senza accendere la resistenza elettrica);
  • installazione dei pannelli solari sul tetto;
  • rilievo tecnico dell’ingegnere nell’abitazione per redigere la certificazione energetica.

GIORNO 3

  • installazione della pompa di calore;
  • completamento dell’impianto fotovoltaico;
  • rifiniture e completamento dell’impianto idraulico;
  • collegamento delle nuove apparecchiature all’impianto elettrico.

GIORNO 4

  • riempimento delle tubazioni idrauliche dei caloriferi con additivi. (Non è semplicemente acqua, si tratta di liquidi specifici per prevenire la corrosione e far durare l’impianto 20 anni);
  • messa in funzione della nuova Pompa di Calore;
  • messa in funzione dell’impianto fotovoltaico con test di prova;
  • verifica di regolarità dell’impianto da parte del centro assistenza ufficiale per attivare le garanzie con la casa madre, che ti assicura se il nostro lavoro sia stato fatto bene o meno;
  • verifiche e collaudi;
  • rilascio della dichiarazione di conformità.